PROGETTO DIDATTICO F-HELICICULTURA

 

PERCORSO DIDATTICO PER BAMBINI F-HELICI

L’ Istituto Internazionale di Elicicoltura promuove ed organizza un progetto didattico orientato ai bambini delle scuole elementari e medie, finalizzato alla conoscenza del mondo elicicolo ed alle declinazioni dei suoi prodotti.

Le pietre angolari su cui intendiamo elaborare l’offerta formativa sono i concetti di Felicità e di Lentezza, concetti che diventano quindi una prospettiva per interpretare la vita e per sviluppare il gusto di assaporare i momenti importanti che ne scandiscono i tempi.

In questa visione c’è ovviamente una critica all’attuale modello iper-performante, fatto di velocità e superficialità, distante dall’idea romantica di rapporti genuini e intensi, perché noi crediamo che la relazione, tra le persone e con le cose, cresce e si struttura attraverso la comprensione delle sfumature e dei dettagli.

La FELICITA’ è un metodo per produrre “cultura”.

E proprio l’idea che la felicità si può apprendere, che ad essere bambini felici si può imparare, ci ha spinti a identificare la chiocciola come modello: per la sua lentezza, la sua leggera presenza e la sua docilità.

La chiocciola non comunica un’idea di aggressività, ma al contempo non appare nemmeno “triste”.

Nel nostro modello diventa un paradigma per dimostrare che queste caratteristiche, quando coltivate in libertà, possono rappresentare un’alternativa ai messaggi forti che la società attuale rappresenta come vincenti.

L’obbiettivo che desideriamo perseguire è la dimostrazione che la serenità, la pacata determinazione nel ricercare il valore più intimo delle cose, offre alla fine la possibilità di comprendere e capire.

I bambini che sapranno cogliere ed apprezzare i particolari, che sapranno essere attenti e curiosi, diventeranno uomini capaci di offrire il contributo migliore alla società con l’impegno del loro lavoro e con la capacità di costruire rapporti solidi con famiglia ed amici.

Il momento didattico sarà costruito immaginando la visita all’allevamento come momento ludico, simile alla visita ad un “parco”, dove le menti, i cuori e gli animi sono aperti e disponibili alla sperimentazione e candidamente aperti ad accettare la proposta di “spostare” l’esperienza su un piano emotivo.

 

La visita sarà scandita da momenti di attività pratica, con laboratori di manipolazione semplice (ma rigorosa) e divertente, che coinvolgerà i bimbi gli adulti e gli insegnanti, aderendo ad un orientamento che, valorizzando il coinvolgimento del corpo, influenza il comportamento e aiuta a spezzare schemi negativi.

La fonte di riferimento è il metodo danese che sta riscontrando un forte interesse nella pedagogia europea, di approccio alla vita fatto di piccole cose e di condivisione, che è alla base della weltanschauung del regno di Margherita II.

Questo modello ha evidentemente un valore se è vero che la Danimarca, da oltre 40 anni, nonostante inverni lunghi e bui, occupa il vertice delle classifiche ONU dei paesi più felici al mondo.

Questa prospettiva, fatta di modelli educativi semplici, coerenti ed aperti, si chiama Hygge. Ed è per tutti, perché nella sua essenza non è prerogativa della Danimarca e, quindi, insegnabile ed offerta a tutti.

Se volessimo quindi dare un’etichetta al progetto educativo, il titolo più appropriato ci sembra “FELICICULTURA”, ricco di positività e speranze.

Il richiamo forte è quello alla Dichiarazione d’Indipendenza degli Stati Uniti, che ha avuto il coraggio di sancire come diritto dell’individuo il perseguimento della felicità.

 

Un posto accogliente e sicuro, dove la sperimentazione diventa educazione.

I laboratori, partendo dal tema centrale della chiocciola e del suo ecosistema, si concentreranno sui seguenti temi:

  • LE STAGIONI
    cosa accade nel mondo della lumaca in Autunno, Inverno, Primavera ed Estate?
  • I suoni, i colori
  • Il gusto: sperimentiamo nuovi sapori
  • la tecnologia: il tesoro della chiocciola
  • Il gioco: costruisci la casa della tua chiocciola

Non mancheranno riferimenti all’arte, dalla letteratura alla scultura e dalla pitura al cinema, che hanno la chiocciola come potagonista.

Partendo dalla filosofia e dagli intenti descritti i bambini, in momenti di convivialità, impareranno a conoscere le materie prime (evitando gli sprechi alimentari) e ad osservare la natura, le tecniche di coltivazione ed allevamento, scopriranno nuovi gusti e la gioia di imparare scoprendo la sincera gratificazione delle piccole cose.

La visita didattica che proponiamo al vostro Istituto sarà caratterizzata da una parte teorica con lo scopo di avvicinare i bambini al mondo della chiocciola studiandone l’anatomia, l’alimentazione, le abitudini, la riproduttività e i tempi di letargo o estivazione, il ciclo di vita e il concetto di migrazione naturale con la visita ai recinti di sperimentazione presenti all’Accademia della Chiocciola Metodo Cherasco (via Sant’Iffredo 8, Cherasco) e da una parte pratica che verrà affrontata durante il pomeriggio e che guiderà i bambini alla creazione di un piccolo recinto in cassetta completo di diverse tipologie di terreno, alcune forme di vegetazione e un passaggio dedicato alla semina: il recinto in cassetta diventerà l’habitat naturale che ogni bambino potrà portarsi a casa.

 

UN RECINTO IN CASSETTA 
 

OSSERVO

I bambini verranno guidati in una passeggiata didattica fra le serre, gli orti e gli allevamenti dell'Accademia Chiocciola Metodo Cherasco dove attraverso l'esperienza avranno modo di capire come è fatto un allevamento, di cosa si nutrono le nostre chiocciole, quando vanno in letargo e in estivazione, come si riproducono, quanto tempo ci impiegano a muoversi e a migrare naturalmente da un punto all'altro dell'allevamento e perchè.

IMPARO

Scopriranno dove sono gli occhi, cosa sono i sensori tattili, da dove escono le uova e quante ne producono, cos'è la radula, perchè le piante di cui si nutrono devono essere a foglia larga, a cosa serve per loro la bava che producono e come viene usata in campo farmaceutico e cosmetico.

COSTRUISCO

In una cassetta di legno ricostruiranno in miniatura un vero e proprio allevamento, utilizzando i vari tipi di terriccio necessari e la vegetazione tipica. Verranno loro insegnati il rispetto per la natura e l'animale, scopriranno l'importanza delle pazienza, il valore della lentezza, la cura per la chiocciola che andranno ad adottare. E saranno più F-Helici che mai!